ragazzospento:

Il mio segreto forse è un po’ banale, ma è uno dei pochi che ho. C’è una donna, che quasi ogni giorno va al supermercato alle 17:30 circa, e io sapendolo, ogni volta mi presento lì, faccio finta di esserci capitato per caso, e poi l’aiuto nel portare le buste a casa, e parliamo lungo la strada del ritorno, alla fine mi dice sempre: “Sei un ragazzo speciale, un ragazzo d’oro. Grazie davvero. Ma.. come ti chiami?”, e io le rispondo sempre “Matteo.” Ma lei soffre di alzheimer e non lo ricorda mai, come non ricorda che io sia suo nipote. Mi fa male un po’, ma le voglio bene, sempre.